Majano, 26 luglio 2017

Sono 80 gli equipaggi iscritti alla 9^ edizione del Rally di Majano, gara rinnovata e divenuta Rally Day.
Tra i protagonisti troviamo alcuni vincitori delle scorse edizioni tra i quali Dimitri Tomasso ( 3 assoluto nel 2012 e 2 assoluto nel 2013); Alberto Feragotto (1 assoluto nel 2008 quindi alla prima edizione della gara); Gabriele Beltrame (2 di classe Super 1600 nel 2015), poi ci sono piloti quali Fabrizio Martinis, Filippo Bravi e Marco Zannier (3 assoluto nel 2014 e 2 assoluto nel 2015).

Dura lotta anche nelle varie classi dove in R3 troviamo Filippo Bravi, “Brik” e Nicolò Pirelli; 10 partenti al via in classe A7, tra cui Marco Zannier, Matteo De Sabbata, Sartori Yuri e Mattia De Cecco; mentre in R2 troviamo Fontana Kyd, Mattia Sivilotti e Marco Bertolutti; 10 partenti anche in classe A6 dove troviamo Rudy Bulfon, Andrea Bressan e Marco Pizzinato, che è solito correre con una Fiat 500 A0.
In N2, altra classe numerosa, troviamo Piegiorgio Anderloni, Mattia Grassi, classe ’98 quindi il più giovane al via e Matteo Allegrini.

E tanti altri che non vogliono perdersi questa spettacolare gara sull’asfalto friulano. Soddisfazione da parte della Scuderia Sport&Joy che organizza l’evento.

Il Programma della gara:

Sabato 29
Distribuzione Road Book c7o sede Pro Majano (Via Zorutti)
Verifiche sportive dalle ore 15.00 alle ore 19.00 – Sede Pro Majano
Verifiche tecniche dalle ore 15.30 alle ore 19.30 – Zona Artigianale Majano
Shakedown dalle ore 19.00 alle ore 22.00 – Ex kartodromo di Majano

Domenica 30
Partenza alle ore 09.01 da Piazza Italia Majano
Arrivo e premiazione alle ore 18.00

Le PS:

Sono state scelte due emblematiche prove speciali per la gara che saranno da ripetere tre volte ciascuna, per un totale di 6 passaggi cronometrati:

Monte Prat (6 km) ricalca parzialmente il percorso delle prime edizioni. Inizia con un tratto di strada in salita per circa 2 km, la presenza di due tornanti e un fondo asfaltato in buone condizioni; si passa poi ad una sede stradale ampia con fondo asfaltato ottimo. La seconda parte della prova speciale è più stretta e tortuosa, sede stradale non molto ampia con curve e controcurve di raggio diverso e in linea di massima stretto. Prova molto tecnica che mette a dura prova i piloti, importante non commettere errori.

Muris (6,40 km) prova classica sempre utilizzata in passato in occasione delle precedenti edizioni del Rally di Majano. Il tratto cronometrato si suddivide in tre parti: la prima in salita sino circa a metà prova, la seconda in falsopiano e la parte finale in discesa.
La prova speciale nella sua complessità è per il 70% del suo sviluppo molto guidata e scorrevole, interrotta nel primo tratto da due tornanti; verso la fine del tratto in falsopiano vi sono alcune curve a raggio stretto per poi arrivare al tratto finale con una discesa tortuosa e lenta.

L’assistenza e i riordini si terranno presso la Zona Artigianale di Majano

Un totale di 205,88 km dei quali 37,20 chilometri cronometrati.

Quest’anno la gara ha un valore ancora più importante per la scuderia Sport & Joy, che organizza l’evento.. È stato infatti istituito il 1° MEMORIAL TOMAS PASCOLI che verrà assegnato al primo classificato assoluto. Questa iniziativa è stata fortemente voluta dalla scuderia Sport & Joy perché se il rally di Majano è tornato a nascere nel 2008 è solo grazie a Tomas che in quel periodo faceva parte della scuderia, e con la sua testardaggine è riuscito a convincere tutti quanti a intraprendere quest’avventura.

Il 9° Rally di Majano sarà uno spettacolo come sempre tutto da seguire.

Elenco Iscritti

1.68 K